Iran, i gioielli dell’antica Persia

Iran

PROGRAMMA IN PDF

IRAN, I GIOIELLI DELL’ ANTICA PERSIA
Dal 24 aprile al 5 maggio 2019
Programma 12 giorni – 11 notti

Viaggiare Sicuri

1° giorno: ROMA TEHERAN
2° giorno: TEHERAN
3° giorno: TEHERAN PERSEPOLI NAQDS-E-ROSTAM NAGSHE RAJAB PASARGAD SHIRAZ
4° Giorno: SHIRAZ
5° giorno: SHIRAZ KERMAN (400 km)
6° giorno: KERMAN RAYEN MAHAN KERMAN
7° giorno: KERMAN YADZ (300 km)
8° giorno: YAZD MEYBOD NAIN ISFAHAN
9° giorno: ISFAHAN
10° giorno: ISFAHAN
11° giorno: ISFAHAN KASHAN TEHERAN
12° giorno: TEHERAN ROMA

Minimo 19 partecipanti

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE, in camera doppia Euro 2.390,00
– Supplemento camera singola intero periodo Euro 430,00
– Spese d’iscrizione al viaggio Euro 50,00

La quota comprende:
– Volo Turkish Roma/Teheran/Roma in classe economica (con scalo ad Istanbul);
– Franchigia bagaglio 23 kg;
– Tasse aeroportuali (soggette a riconferma fino all’emissione della biglietteria);
– Trasferimenti da e per aeroporto e bus a disposizione per i tragitti come da programma;
– Volo interno con tasse aeroportuali incluse da Teheran a Shiraz;
– Visite guidate in italiano come da programma;
– Sistemazione in hotels 4 stelle superiore e 5 stelle sotto indicati (o similari);
– Trattamento di pensione completa con cene in ristorante o albergo e pranzi in ristoranti locali con acqua in bottiglia inclusa;
– Visto d’ingresso in Iran;
– Assicurazione medico-bagaglio-annullamento viaggio;
– Kit da viaggio;
– Nostra diretta assistenza per tutta la durata del viaggio.

La quota non comprende:
– Mance euro 50,00 a persona da consegnare in contanti all’accompagnatore;
– Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Info documenti e visto: al momento della partenza il passaporto deve avere una validità residua di almeno 6 mesi e almeno due facciate pulite anche non consecutive per l’apposizione dei timbri. Il passaporto NON deve presentare alcun visto di Israele (o comunque di passaggi di confine dello stesso). Per ottenere il visto occorrono mediamente 30 giorni. Le procedure per l’ottenimento del visto sono le seguenti:
1- A seguito della prenotazione vi verrà inviato un modulo da compilare in tutti i suoi campi con richiesta di informazioni personali e dei dati del documento;
2- Unitamente al suddetto modulo ve ne verrà inviato un altro sul quale imprimere con inchiostro blu/nero le impronte digitali di entrambe le mani;
3- Tali moduli dovranno essere inviati via posta, unitamente al passaporto in originale, a 2 fototessere su sfondo bianco e alla fotocopia del codice fiscale all’ambasciata iraniana;
4- I passaporti vistati vi verranno riconsegnati in tempo utile per la partenza.

C’è una nuova procedura di ottenimento visto all’ingresso nel paese, sarà comunque nostra premura fornirvi informazioni aggiuntive ed assistenza in tutte le suddette pratiche.

INFORMAZIONI SUL PAESE

Clima: L’Iran presenta variazioni climatiche in relazione all’altitudine e alla topografia del territorio. In genere si incontra un clima di tipo continentale, con inverni molto freddi, estati molto calde e soleggiate. Vi sono forti escursioni termiche giornaliere e stagionali, in particolar modo nelle zone interne desertiche dove le precipitazioni sono molto scarse e la poca pioggia cade solo sui rilievi montuosi, soprattutto nella zona a nord; la neve compare sui monti Zagros, ad occidente, ed Elburz, a ridosso del Mar Caspio. I litorali meridionali sul golfo Persico e sul mare Persico sono caratterizzati da clima secco e arido. Le stagioni ideali per un tour sono l’autunno e la primavera. Per quanto riguarda la zona del Golfo si sconsiglia un viaggio da fine aprile a fine ottobre a causa delle elevatissime temperature, rese insopportabili dalla forte umidità.

Abbigliamento: Richiesto sia agli uomini che alle donne un abbigliamento rispettoso. Gli uomini dovranno sempre indossare pantaloni lunghi, ed è consigliabile una camicia o maglia con maniche lunghe. Le donne, invece, devono seguire delle regole più precise: è necessario munirsi di foulard che copra il capo e le spalle. Le forme del corpo non devono essere evidenziate. Consigliamo un abbigliamento comodo e leggero (pantaloni lunghi e magliette).
Durante le visite nelle moschee è necessario togliere le scarpe. È bene portare sempre pronto in borsa un paio di calzini. In alcuni santuari è in ogni caso necessario indossare il chador, che sarà fornito in loco. C’è molta escursione termica e quindi un abbigliamento a cipolla è la cosa migliore.

Disposizioni sanitarie: Al turista italiano non sono richieste vaccinazioni.

Valuta: il Rial iraniano (IR). L’Iran è un paese basato fondamentalmente sul denaro contante, quindi bene non fare affidamento sulle carte di credito, in quanto vengono rifiutate quasi ovunque, tranne che in qualche sporadico negozio di tappeti o agenzia di viaggi. A parte alcuni hotel, negozi di tappeti e agenzie che organizzano tour, dove è possibile pagare in euro o dollari americani, le altre transazioni vengono risolte in rial. Si consiglia di evitare cambia valute in strada, illegali e a rischio di frodi. Anche se nel Paese esiste una rete di bancomat funzionanti, possono essere utilizzati solo con carte emesse localmente, quindi sono inutili per i viaggiatori che non hanno un conto corrente iraniano. Esistono restrizioni sulla valuta, i visitatori devono dichiarare tutta la valuta straniera di cui sono in possesso all’arrivo in Iran riempiendo un modulo di dichiarazione doganale.

Banche: Le banche sono aperte dalla domenica al mercoledì dalle 07:30 alle 16:00, il giovedì dalle 07:30 alle 12:00; chiuse il venerdì.

Elettricità: 220 volt con prese come quelle Italiane.

Fuso Orario: La differenza è di 2.30 ore in più rispetto all’Italia, 1.30 ore quando vige l’ora legale.

Lingua: La lingua ufficiale è il persiano o farsi. La conoscenza delle lingue straniere non è molto diffusa nelle città secondarie e nella provincia; nelle principali città, invece, la conoscenza dell’inglese è più diffusa.

Acquisti: Gli acquisti migliori si fanno nei bazar. I tappeti sono il “souvenir” più usuale. È consentito portare solo un tappeto di 6 metri quadrati di superficie per ogni persona. I tappeti più pregiati e quelli di antiquariato non si possono esportare. Di pregio anche le miniature su osso, gli oggetti di rame smaltato, le stoffe e i monili d’argento. Il paese è famoso anche per i turchesi, le ceramiche, oggetti in rame e argento, miniature, dipinti con tinte naturali, i marmi pregiati e il caviale che si può acquistare in aeroporto alla partenza per il rientro. In Iran è molto di uso trattare sul prezzo.

Cucina: La varietà della cucina persiana rispecchia la ricchezza del paese, i piatti sono solitamente a base di riso e accompagnati da sughi diversi, soprattutto a base di carne. Esiste una grande quantità di frutta e di verdura. Le bevande alcoliche sono vietate dalla legge.

Raccomandazioni: La religione svolge un ruolo importante nella società iraniana, e la religione ufficiale è l’islam. La maggioranza della popolazione è musulmana, di cui il 93 per cento sono sciiti. Essendo un paese molto religioso le donne devono coprirsi quando visitano molte parti del Paese. In molte parti del paese non ci sono toilette di tipo occidentale, ed i bagni alla turca sono la norma. Mentre il pollice in alto in occidente è considerato un gesto positivo, in Iran è considerato osceno. Quando si saluta qualcuno dello stesso sesso per la prima volta è appropriata una stretta di mano, mentre molte donne si baciano e si abbracciano. Le persone di sesso opposto non dovrebbero avere alcun contatto fisico quando vengono presentate l’un l’altra. I visitatori dovrebbero evitare di usare modi troppo vistosi e rumorosi in pubblico, perché considerati maleducati. Raccomandiamo di non soffiarsi il naso in pubblico, dal momento che viene considerato repulsivo. Gli alcolici sono proibiti in Iran, ed il consumo di alcol può essere punito con pene severe.

Telefono: In Iran è possibile telefonare agilmente da alberghi, uffici statali e telefonici. Presso le edicole o negli internet point si possono trovare delle schede internazionali Per telefonare in Iran il prefisso è 0098. Attualmente sono operative le reti Tim e Vodafone.

Alberghi e servizi: nell’organizzazione del viaggio abbiamo selezionato hotels di categoria elevata, 5 stelle o i migliori disponibili nella zona visitata. Teniamo comunque a far presente ai Sig.ri partecipanti che le strutture selezionate pur essendo classificate di categoria elevata, potrebbero non risultare equiparabili agli standard occidentali.

OTHER SIMILAR VISITE GUIDATE O INIZIATIVE: